E-mail: vejadventure@gmail.com Tel: 391 7358852

Sentiero Europeo E5

percorso europeo E5

Per gli amici del Veja Adventure Park che amano i sentieri di montagna oggi parliamo di una camminata interessante, tra le montagne del parco nazionale della Lessinia.

A due minuti di cammino dal parco troverete il Ponte di Veja, sul quale passa il tratto italiano di un percorso affascinante: si tratta del Sentiero Europeo E5 che si dipana dalla costa dell’Atlantico in Bretagna (Francia) attraversa le Alpi passando da Svizzera, Germania e Austria, raggiungendo l’Italia per terminare, secondo progetto, a Venezia.

Vediamone una breve descrizione.

“Il percorso totale è di circa 3200 km.

Attualmente il tratto Verona-Venezia non è definito, per cui il sentiero termina all’Arena di Verona.

La parte più comunemente percorsa è quella che dal Lago di Costanza raggiunge Verona: un percorso di 600 km per il quale sono mediamente necessari per un buon camminatore 30 giorni.

Questo tratto fu definito da Hans Schmidt di Sonthofen e realizzato interconnettendo sentieri esistenti dalla Federazione Europea Escursionisti che lo inaugurò, proprio a Costanza, il 2 luglio 1972.

Nonostante il sentiero attraversi anche zone rocciose con alte cime, non è necessaria alcuna esperienza di scalata.

Lungo il percorso si trovano diverse possibilità di riparo e pernottamento tipicamente in rifugi alpini.”

FONTE: https://it.wikipedia.org/wiki/Sentiero_europeo_E5

Lo trovate interessante?

Allora leggete anche le righe seguenti, dove vi offriamo altri suggerimenti e dove è possibile apprendere qualche informazione in più su questi luoghi, per chi vuole andare all’avventura ma consapevolmente.

Percorso di trekking leggero verso il Sentiero Europeo E5

L’ampio parcheggio sotto M.ga Parparo è il punto di partenza di questo itinerario che attraversa la fitta Foresta delle Gosse, una delle zone più suggestive del Parco Naturale Regionale della Lessinia.

Seguendo in salita la strada comunale che supera gli edifici di malga, si devia poi a destra in discesa lungo il sentiero europeo E5, che si inoltra nel cuore della foresta di faggio.

Il bel tracciato raggiungerebbe il paese di Giazza, ma nei pressi di una radura si devia a destra seguendo le indicazioni per il rifugio Lausen, raggiungendo dapprima Malga Monticello e in seguito la dorsale alla panoramica Croce dei Norderi.

Il ritorno avviene lungo il tratto terminale dell’antica “Via Cara”, storico percorso di transumanza che dalla pianura risaliva fino all’altopiano alla Croce del Parparo.

L’itinerario è percorribile in tutte le stagioni, splendido in autunno e molto frequentato dai ciaspolatori durante l’inverno.

Alcune note tecniche per gli amanti dei dettagli.

Difficoltà: itinerario escursionistico con dislivello limitato adatto a tutti, che si sviluppa prevalentemente su strade forestali e di accesso alle malghe e su sentieri segnalati nell’incantevole cornice della Lessinia orientale.

Percorribilità: a piedi, in mountain bike e a cavalloLunghezza: 7,05 km.

Tempo di percorrenza medio: 2h30min.

Sviluppo verticale: 275m.

Peculiarità:

– Foresta di faggio
– Architettura tipica degli edifici di malga
– Fauna, possibile avvistamento di marmotte, caprioli, camosci
– Splendidi panorami nelle parte iniziale e terminale

FONTE: https://www.altalessinia.com/tra-le-malghe-e-i-boschi-dei-parpari/

I percorsi brevemente descritti in queste righe sono solo alcuni dei molti che potete scoprire esplorando i territori della Lessinia, come sempre a partire dal nostro campo base di riferimento: il Veja Adventure Park.

Le cave di Prun
L'azienda nata in una cava